il primo magazine sulla sostenibilità applicata

LO STADIO DIVENTA INTELLIGENTE CON B-FUTURA
Un progetto della Lega Serie B per rendere gli impianti calcistici più sostenibili, connessi e tecnologici, perfettamente integrati alla smart city del futuro. Piccoli: non più di 10-20 mila posti. Connessi, perche allo stadio – di questo stiamo parlando – sia possibile anzitutto telefonare senza problemi, e magari anche postare una foto o un commento.
E poi ancora: devono essere sostenibili, sicuri e accessibili, dotati delle infrastrutture per il broacasting degli eventi sportivi. E soprattutto aperti.

Sono gli stadi di serie B del futuro, dove si andrà per le partite di calcio ma anche per parcheggiare durante la settimana, per assistere ai concerti, per fare acquisti, persino per celebrare matrimoni.

Questi gli obiettivi del progetto – ancora tutto da realizzare – B-futura della Lega Serie B. Alla base dell'iniziativa, l'idea di uno Smart Stadium, con un cuore tecnologico che sovrintenda al funzionamento di tutta la macchina: dalla mobilità al controllo accessi, dal sistema fotovoltaico fino al broadcasting televisivio. Una tessera di mosaico della città intelligente.

Per approfondire l'argomento, Maurizio Melis, ai microfoni della trasmissione Smart City, in onda su Radio 24, ha intervistato Andrea Abodi, Presidente della Lega Serie B. Per ascoltare l'intervista, clicca qui!
0
0
0
s2sdefault

Dalla chiocciola al green building


Architettura Sostenibile


di Isabella Goldmann
e Antonella Cicalò

Un libro a cura di

MeglioPossibile


per conoscere e riconoscere l'architettura del futuro

Edizioni FAG Milano

vai ai dettagli