Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito usa cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Qui sotto trovi l’informativa completa e le indicazioni per disattivare o rimuovere i cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Cookie

I cookie sono stringhe di testo che raccolgono e memorizzano informazioni sulla navigazione per essere poi ritrasmessi alla successiva visita da parte dell’utente.

I cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, e in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa.

Cookie tecnici

I cookie tecnici servono per “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy) e possono essere di navigazione, analitici e di funzionalità.

Per questa tipologia di cookie NON è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono utilizzati per la trasmissione di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

Cookie di terze parti

I cookie di terze parti sono quelli istallati per conto del gestore del sito da siti differenti.

Per questa tipologia di cookie è richiesto il consenso dell’interessato.

I cookie installati da questo sito.

Il sito ha al proprio interno i seguenti cookie:

Per disattivare, rimuovere o bloccare i cookie è possibile ricorrere alle impostazioni del browser, secondo le loro indicazioni:

Microsoft Windows Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Safari

Opera

QUANDO I SAPERI MEDICI TRADIZIONALI SI TRASFORMANO IN RISORSA ECONOMICA

Categoria // Green Practice

Guna, azienda italiana che produce e distribuisce farmaci di origine biologica-naturale, è stata premiata a Bruxelles per il suo supporto al progetto "Medicina interculturale". L'iniziativa è nata con l'obiettivo di creare un sistema di microimprese in Paraguay per la produzione di medicinali ricavati dalla flora locale.

Megliopossibile - Quando i saperi medici tradizionali si trasformano in risorsa economica
Megliopossibile - Quando i saperi medici tradizionali si trasformano in risorsa economica
Per evitare che i preziosi saperi medici tradizionali di alcune remote zone del Paraguay vadano perduti e per supportare l'economia locale, Guna – azienda milanese che produce e distribuisce farmaci di origine biologico-naturale - ha supportato il progetto "Medicina interculturale".

L'iniziativa - ideata e sviluppata dalla ONG Coopi - è nata per ridurre il livello di povertà della popolazione indigena del Chaco Paraguayo, una vasta regione del Paese particolarmente ricca di erbe medicinali.

In che modo? Da un lato, valorizzando e implementando le conoscenze dei giovani indigeni sulla medicina naturale; dall'altro, promuovendo il loro inserimento lavorativo in una rete di microimprese (piccole farmacie nei villaggi) dedicate alla produzione e alla commercializzazione di medicinali. Medicinali ricavati ovviamente dai principi attivi della flora della regione. Sono già stati realizzati un vivaio per la coltivazione di 20.000 piante e un laboratorio di 175 metri quadrati per la trasformazione delle erbe.

L'obiettivo è anche quello di condividere i risultati raggiunti con enti pubblici e autorità locali per promuovere politiche di inclusione socio-economica della popolazione indigena. Un progetto che trasforma dunque le conoscenze tradizionali in una risorsa per fare impresa ma anche in un'occasione di riscatto sociale.

Grazie alla collaborazione con Coopi, Guna è stata recentemente premiata a Bruxelles nell'ambito della prima edizione dell'European corporate social responsibility (Csr) award scheme, il riconoscimento istituito contemporaneamente in 29 Paesi con l'obiettivo di dare visibilità alle migliori pratiche di Responsabilità Sociale d'Impresa realizzate in Europa, con una speciale attenzione ai programmi in grado di coniugare sostenibilità e innovazione.

Fonte foto: goldenbackstage.com

La Redazione

Pubblicato:

Martedì, 02 Luglio 2013

Condividi:

blog comments powered by Disqus